Cos’è il RE-I?

Il Rilassamento Etero-Imagoico (RE-I) è una tecnica eteroindotta, che riesce a ridare benessere a coloro che soffrono di disagi esistenziali, di ansia nevrotica, di depressione, di prepsicosi.

Letteralmente Rilassamento Etero-Imagoico significa: “Mi rilasso mediante delle immagini che provengono dall’esterno”.

Trattasi di un iter di crescita strutturato in sette percorsi, ognuno dei quali è costituito da un iniziale “rilassamento attivizzante”, seguito da “simboli” – che ne delineano la dinamicità intrinseca – e da una ripresa finale.

Il “rilassamento attivizzante” si distingue da qualsivoglia altro tipo di esercizi miranti alla distensione neurovegetativa, in quanto oltre a far ottenere un’accentuata ipotonia muscolare, consente, grazie all’uso delle intonazioni prosodiche, di attivare il lobo sinistro a livello cerebrale. Tale processo, a sua volta, permette ai simboli (costituiti da un’immagine significante in grado di far emergere significati inconsci equilibranti) di divenire delle leve, che come un “grimaldello” fanno riemergere l’omeostasi fisica, psichica e spirituale già presente in ogni essere umano. Per riuscire a svolgere tale funzione regolatrice le immagini simboliche sono, da un punto di vista epistemologico, interconnesse tra loro mediante i tre criteri di scientificità simbolica: la ridondanza, la direzionalità e la contestualizzazione. In tal modo elementi polisemici ed ambivalenti, ma non ambigui né equivoci, riescono a divenire un utile strumento scientifico, capace di ridonare benessere anche a soggetti non trattabili psicoterapeuticamente, come i borderline.

Laddove le competenze del Counselor non bastassero, la scuola si avvale di collaboratori Psicologi e Psicoterapeuti.

fonte: https://www.immaginariopositivo.it/contatti/

2 risposte a “Cos’è il RE-I?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *